La via possibile

Leave a comment
Personal / Thoughts

S iamo spesso sgomenti per i fatti di ogni giorno che sono di nostra diretta conoscenza o che i media ci raccontano con crudezza, fatti e storie di persone che hanno una vita difficile, svantaggiata, emarginata e spesso ignorata, assurda.

Ci sono disagi di disabilità ma anche disagi socio-economici di tante persone, dovuti sia al declino del sistema economico-finanziario ma sicuramente dovuti anche a noi stessi, alla società in definitiva, che perde la sua stessa prerogativa di civiltà, di convivenza civile, generando smarrimento e sfiducia verso le persone e le istituzioni: un processo involutivo insidioso.

Allora è auspicabile che il sistema socio-economico e la governance possano innovarsi e migliorare, possano ridare dignità a tante persone che l’hanno persa, possano rigenerare la società e renderla più civile appunto; tuttavia è un auspicio che può declinare, ahinoi, in illusioni e in un perpetuarsi di malessere e sofferenze sociali.

Allora spetta a noi, individui, riappropriarci delle nostre prerogative di persone, prima di ogni altro, di farci portatori di interessi comuni e di valori civili, di metterli a monte comune per sognare e determinare il nostro futuro migliore; spetta a noi individui divenire cittadini attivi, valorizzando ognuno le proprie risorse endogene con approccio partecipativo e condiviso, rafforzando via via in noi la consapevolezza di poter e dover essere determinanti, ognuno con il proprio valore, per rivoluzionare lo stato del degrado e del malessere sociale, per riscattarci dal pessimismo e dalle angoscie.

La via possibile quindi, la via maestra, su cui ognuno può incamminarsi e guardare all’orizzonte il futuro migliore, il futuro che si può costruire; è un processo che stà avanzando, che promette bene, si avverte e si percepisce in tante realtà, nel nostro Paese ma nel mondo, nei luoghi meno fortunati del pianeta, dove le persone da individui divengono comunità coese e motivate, forti e resilienti, divengono attori ed interlocutori riconosciuti delle istituzioni, divengono motore di innovazione sociale e così di benessere e prosperità.

E’ la via che Evolvente ha intrapreso per i sentieri della nostra realtà, traguardando il futuro migliore che vogliamo costruire attorno al disagio della disabilità, valorizzando le persone, le risorse naturalistiche e antropiche del nostra terra, la Murgia.

by Vitangelo Caponio

Reply

Please log in using one of these methods to post your comment:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s